Il Sahara

Il Sahara è un gigante disteso, dice una leggenda dei Tuareg, i grandi nomati del deserto. Da milioni di anni giace coricato sul dorso, da sua a nord, nella parte settentrionale del continente africano. La folta capigliatura forma le foreste pluviali dell’equatore. I piedi costituiscono le alte cime delle catena...

Continua a leggere

Nel tuo piccolo cuore

Nel tuo piccolo cuore hai tu un ruscello Dove sboccino timidi fiori, Scendano a bere timorosi uccelli, E tremino le ombre? Nessuno sa, tanto sommesso scorre, Che c’è un ruscello lì Eppure tu ci bevi ogni giorno La tua goccia di vita. Allora, in marzo, veglia sul ruscello – Quando...

Continua a leggere

Il cinquefoglio: un’erba selvatica di bell’aspetto

Molte cinquefoglie (Potentilla reptans), come indica il nome, hanno le foglie digitate in cinque parti. Su di un pascolo sono facili da riconoscere perché al mattino trattengono la rugiada nel centro della foglia scintillando come diamanti. Le foglie sono basse, vicine alla superficie, con gli stoloni che si espandono in...

Continua a leggere

Proverbio cinese

“Il segreto per vivere bene e a lungo è: mangiare la metà camminare il doppio ridere il triplo. Amare senza misura” Si ringrazia Cristina Michieli per la lettura. *** NUVOLARIO di PAROLE Bellezza, stupore e meraviglia richiamano ad un ascolto profondo della Natura. Oltre l’avventura di camminare, girovagando per scoprire...

Continua a leggere

Canto della pioggia

Hanno echeggiato i tuoni, hanno echeggiato sui monti. Irrigheremo la terra, invochiamo la pioggia desiderata, irrigheremo la terra. Canto della pioggia di San’a, Yemen Si ringrazia Rosa Rita Piva per la lettura *** NUVOLARIO di PAROLE Bellezza, stupore e meraviglia richiamano ad un ascolto profondo della Natura. Oltre l’avventura di...

Continua a leggere

Alberi

Quando posso tornare per qualche ora a sperdermi in questi boschi, che anche nel frusciare al vento mi pare che discorrano con accento toscano, è come se ritrovassi fuori del tempo il paese della prima infanzia e m’accorgessi che da tutte le finestre i miei compagni di allora, immutati essi...

Continua a leggere

Rosmarino

Lei non si ricorda dove ha appoggiato le cesoie, lui si è dimenticato di innaffiare i pomodori. “Sai cosa dovremmo fare?” dice lei. “Tenerci a portata di mano un rametto di rosmarino e annusarlo spesso, molto spesso. Non sto scherzando, secondo uno studio il profumo del rosmarino migliora le prestazioni...

Continua a leggere

Il pulcino marziano

Ho visto a Pasqua sbarcare dall’uovo di cioccolato un pulcino marziano. Di certo il comandante di quell’uovo volante di zucchero e cacao con la zampa ha fatto ciao. E il gatto. Per la sorpresa non ha detto neanche: “Miao”. Il pulcino marziano di Gianni Rodari Si ringrazia Chiara Foletto per...

Continua a leggere

Iscrizione su tessitura yemenita

Se è vero che veniamo dalla terra, la terra è la nostra casa e il mondo intero la nostra famiglia. (Iscrizione su tessitura yemenita) Si ringrazia Rosa Rita Piva per la lettura. *** NUVOLARIO di PAROLE Bellezza, stupore e meraviglia richiamano ad un ascolto profondo della Natura. Oltre l’avventura di...

Continua a leggere

i Capperi

… Ricordo che (il nonno) seminava i cipressi in un grande tegame di coccio, il quale dopo pochi giorni si copriva di una fitta erbolina azzurrastra: certi tronchi che oggi appena li abbraccio, li ho visti spuntare così, dalla terra di quel tegame, come fili di sparagina. E poi seminava...

Continua a leggere