E’ frivolo e ingeneroso costringere a tutti i costi una pianta, colpevole solo di averci attratti, a vivere dove non potrà mai sentirsi felice. Bisogna imparare ad osservare le piante, ascoltarle, capirne le esigenze. Conoscerle significa rendersi conto che anche loro ci parlano. Non con le parole, nemmeno con i versi. Lo fanno con il loro corpo.

Pia Pera – Il giardino che vorrei

 

Molte persone pensano che, quando pratichiamo l’agricoltura, la natura ci aiuti nei nostri sforzi per coltivare il cibo. È un punto di vista totalmente antropocentrico; dovremmo invece comprendere che stiamo ricevendo ciò che la natura ha deciso di darci. Un agricoltore non coltiva qualcosa nel senso che lo crea. Quell’essere umano è solo una piccola parte di un processo unitario in cui la natura esprime la sua essenza. L’agricoltore ha pochissima influenza su questo processo, non fa altro che essere lì e fare la sua piccola parte.

Masanobu Fukuoka

 

…l’andare a perdersi fuori dalle vie note e in luoghi sconosciuti ha un’attrattiva vitale: nasce dallo stimolo innato all’esplorazione, comune a tutti gli esseri viventi, animali, uomini e piante. […] consiste nell’andare alla scoperta di cose ignote che si trovano vicine o lontane, con il solo scopo di conoscerle. Nel farlo è lecito “perdersi”: venendo meno gli abituali riferimenti, si è stimolati ad acquisirne di nuovi e intanto il caso favorisce incontri interessanti.

Franco Michieli – La vocazione di perdersi

Ciclamino: un regalo per sempre

Un vaso di ciclamini è un regalo di Natale assai gradito per la generosità delle sue infiorescenze. Purtroppo è brutta abitudine liberarsi dei fiori appena la pianta comincia a sfiorire e a non mostrare più il suo splendore. L’invito è di non buttare piante e fiori ma di assecondare il...

Continue reading

Alloro, pianta dalle tante virtù

E’ un alberello sempreverde con rami lisci e foglie coriacee di colore verde scuro, dalla forma lanceolata, disposte in modo alterno. I fiori giallastri sono raccolti in mazzetti sull’asse delle foglie. Le bacche bluastre-violacee ovoidali (drupe) si trovano solo nelle piante femminili. Dell’intera pianta si utilizzano prevalentemente le foglie e...

Continue reading

Alloro (Laurus nobilis)

Nella tradizione occidentale l’alloro (Laurus nobilis) è strettamente legato al dio del Sole, Febo Apollo che si innamora della splendida ninfa Dafne. Dafne, ninfa selvatica, adusa ai boschi alle selve fugge le offerte amorose del dio. Corre angosciata, trafelata e stanca, cercando di sfuggirgli. Implora il padre le cambi forma,...

Continue reading

La Calendula

La Calendula officinalis è una pianta rustica che raggiunge un’altezza di circa 60 cm. I suoi fiori doppi, giallo-arancio, sono simili a quelli delle margherite. Le foglie invece verde chiaro, lanceolate sono leggermente aromatiche. In epoca medievale i fiori di calendula erano considerati l’emblema dell’amore: quando la calendula compariva in...

Continue reading